Un ragazzino di 13 anni si è sparato accidentalmente mentre era in diretta su Instagram davanti ai suoi amici che, senza volerlo, hanno assistito alla sua morte. Il giovane, infatti, dopo aver gettato la spazzatura in tarda serata, è rientrato nella sua camera e si è collegato sul popolare social network probabilmente per scherzare con gli amici. Un gioco troppo azzardato; la situazione infatti gli è sfuggita di mano ed è partito un colpo, subito udito dalla madre che, precipitandosi nella stanza del figlio, lo ha visto in un lago di sangue, col cellulare ancora acceso.

13enne si uccide, il dolore della madre

Il 13enne è stato immediatamente portato al pronto soccorso più vicino, il Grady Hospital di Atlanta ma per lui non c’è stato niente da fare. “Questo è un dolore che non andrà mai via. Era il mio unico figlio e aveva solo 13 anni. Non riuscirò mai a togliere dalla testa la sua immagina esamine per terra” ha dichiarato la madre, sotto choc, al WXIA. Circa 40 dei 50 bambini che vivevano nei pressi della casa della vittima o che hanno assistito in diretta al suicidio, sono accorsi nell’abitazione del loro amico per vedere quali fossero le sue condizioni di salute.

13enne si uccide, la pistola era di un amico

Resta da chiarire come il 13enne fosse in possesso di una pistola che la famiglia dichiara di non aver mai avuto. Forse gliela aveva prestata qualche amico?