Sono gravissime le condizioni del 16enne accoltellato a Napoli nella serata di ieri, nei pressi del quartiere di Pianura.

L’aggressione portata a compimento da un gruppo di persone – il numero rimane ancora imprecisato – è avvenuta poco dopo il termine della partita Napoli – Juve, in via Carlo Carrà, dove il ragazzo è stato inseguito e quindi accerchiato.

Il gruppo di malintenzionati aveva infatti come obiettivo il furto dello scooter del 16enne, il quale ha cercato di sottrarsi alla rapina, venendo ferito con un coltello al petto e al basso ventre.

Il mezzo è stato poi effettivamente rubato, ma forse per precauzione i ladri lo hanno abbandonato in seguito a pochi metri di distanza. Si teme che dietro l’aggressione possa esserci una vendetta privata, e le indagini stanno proseguendo a 360°, scandagliando anche conoscenze e amicizie del ragazzo.

A soccorrere la vittima un automobilista di passaggio, che l’ha visto immerso in un lago di sangue sul marciapiede e ha dunque provveduto a portarlo all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta.

Qui il ragazzo ha raccontato quanto accaduto agli investigatori, appena prima di perdere i sensi. Ricoverato in prognosi riservata, si trovava in un primo momento in gravissime condizioni, al confine tra la vita e la morte; tuttavia le ultime notizie parlano di un miglioramento delle sue condizioni di salute.

Al momento non vi sarebbero testimoni in grado di identificare i membri del gruppo che ha assalito il ragazzo.