Un ragazzo di 28 anni è accusato di aver pestato il padre per “sfogare” il suo mal di denti: non riusciva a dormire a causa dei fortissimi dolori e così ha deciso di prendersela con suo padre che, viceversa, riposava tranquillamente. Si tratta di un fatto accaduto a Guastalla, a Reggio Emilia, che al ragazzo è costata una denuncia per maltrattamenti in famiglia. Un episodio che sarebbe potuto finire in tragedia: fortunatamente il padre, di 60 anni, è riuscito a liberarsi dalla violenza del figlio e ha raggiunto l’ospedale più vicino a bordo della sua bicicletta.

Padre denuncia il figlio violento

Il padre, adesso, si trova ricoverato al nosocomio di Reggio Emilia con alcune fratture alle costole, contusioni e perdita di alcuni denti. A raccontare cosa è successo sarebbe stato proprio lui, la vittima, che ha accusato il figlio, un 28enne disoccupato, il quale lo avrebbe picchiato perché non sopportava più il suo mal di denti. Nello specifico, lo avrebbe preso a calci e pugni con una violenza inaudita.

Padre preso a calci e pugni dal figlio

Il ragazzo, tra l’altro, non sarebbe nuovo ad episodi simili visto che, negli scorsi mesi, avrebbe rotto stoviglie e mobili e avrebbe aggredito il padre schiaffeggiandolo. Fino ad oggi l’uomo l’aveva giustificato, coperto e perdonato. Ora – a seguito di questo terribile episodio – si è trovato costretto a denunciarlo e a raccontare tutto ai carabinieri.