Incredibile vicenda quella avvenuta a Roma, dove un uomo di 43 ha accumulato oltre 400 multe a bordo della sua automobile, un Land Rover, risultando però irreperibile e quindi non sanzionabile.

Due giorni fa però l’italiano è stato fermato dalla polizia locale nei pressi via Piave, non lontano da corso Italia, in seguito a una serie approfondita di indagini.

L’automobilista circolava non solo con la patente sospesa a bordo di un’auto intestata a un parente defunto, ma anche senza assicurazione e revisione valida.

Solo un anno fa una pattuglia di vigili aveva fermato l’uomo, ma a quel tempo non risultando irregolarità l’uomo se l’era cavata dichiarando l’assenza di documenti sulla propria persona e facendo garantire la sua identità (falsa, essendo quella del fratello) alla compagna che si trovava con lui in macchina.

L’uomo avrebbe dovuto far verificare i propri documenti, ma la mancata presentazione ha fatto scattare le verifiche, dato che il fratello risultava essere residente in Spagna. Le autorità iberiche hanno però riferito di non poterlo rintracciare in alcun modo.

Gli appostamenti effettuati a Roma hanno infine portato al fermo dell’uomo, insieme alla solita partner: il sospettato dovrà rispondere del reato di sostituzione di persona e poi dovrà fare i conti relativi alle 400 sanzioni non pagate.