Un paziente affetto da ben 420 calcoli renali, estratti tramite una procedura chirurgica. È la singolare vicenda occorsa in Cina e già divenuta virale sui social network di tutto il mondo, anche se ben lontana dall’eguagliare il record storico.

I medici dell’ospedale civile di Dongyang confermano come un paziente cinquantacinquenne si sia di recente sottoposto a una procedura per la rimozione di 420 calcoli renali. Ammesso nella struttura lo scorso maggio per intensi dolori all’addome, la diagnostica per immagini ha confermato i corpi estranei, a cui ha fatto seguito un intervento chirurgico d’urgenza. Secondo l’equipe dell’ospedale, la causa di una simile condizione sarebbe imputabile a un consumo eccessivo di tofu e alle scarsissime quantità d’acqua assunte quotidianamente dal paziente. «I prodotti a base di soia, specialmente il tofu, sono molto ricchi di calcio», ha spiegato il medico Wei Yubin ai media locali, «un eccesso che non può essere espulso dal corpo senza un sufficiente consumo d’acqua».

Non si tratta, tuttavia, del primato di calcoli renali mai registrato. Dal Guinness World Record, infatti, si apprende come nel 2009 in India siano stati rinvenuti ben 172.155 calcoli, naturalmente tutti di piccole e piccolissime dimensioni, nel rene destro di un paziente.

Fonte: UPI