Il piccolo Blake Kenyon ha appena cinque anni ma, diversamente dai suoi coetanei, è costretto a vivere chiuso in casa, evitando l’esposizione al sole e il contatto di qualsiasi tipo con le altre persone.

Il bambino è affetto da epidermolisi bollosa semplice, una rarissima malattia della pelle che gli è stata diagnosticata ad appena tre settimane di vita. Questa patologia provoca su tutta l’epidermide del corpo bolle rosse e vesciche dolorose che devono essere aperte e svuotate dal pus per evitare il rischio di infezione. I piccoli che ne sono affetti vengono chiamati ‘bambini farfalla‘ proprio perchè hanno una pelle delicata come quella degli insetti colorati che, sopratutto in primavera, si possono ammirare nelle distese fiorite. Per Blake, così come per tutti i suoi coetanei che sono costretti a convivere con la malattia, le condizioni di vita risultano davvero strazianti e a parlarne è sua mamma al “The Sun”:

“Il caso di Blake è grave, tutto per lui è doloroso, anche camminare con indosso le scarpe o tenere una penna tra le mani mentre scrive. Quando fa caldo, la situazione peggiora“.

Purtroppo attualmente ancora non esiste una cura per sconfiggere questa rara patologia ma solo rimedi per alleviare i sintomi e il dolore nei pazienti soprattutto in tenera età.

bolle