A 73 anni Jeanette Beagle ha scoperto le sue vere origini. La donna era stata adottata quando era ancora una bambina perchè il padre era sparito nel nulla e la madre si era ammalata e quindi non poteva prendersi cura di lei. Per questi motivi fu affidata a Ray e Edwinna Wagner, una famiglia di colore di Newton nel Kansas. Per anni e anni i due genitori adottivi non hanno mai rivelato alla donna le sue vere origini, in quanto Jeanette aveva il colore della pelle e i tratti del viso tipici delle persone afro.

Solo nel 2013 è venuta a galla la verità. La signora ha scoperto di essere stata adottata quindi si è messa alla ricerca dei suoi genitori biologici, non avendo mai visto nemmeno una foto della sua famiglia originaria. La scoperta che, però, fa ha dell’incredibile: il padre e la madre, ormai deceduti, in verità non erano persone di colore. Grande lo stupore di Jeanette che, però, essendo cresciuta in una famiglia di neri non è riuscita a cambiare le sue abitudini e il suo modo di essere:

“Mi sono sempre sentita nera e comportata come tale. Sapere a 70 anni che ho un incarnato diverso da quello che pensavo di avere mi destabilizza, ma continuerò a vivere la mia vita da donna nera“.

Nonostante le sue vere origini la signora è, perciò, a tutti gli effetti una donna di colore e tale rimarrà, pur sapendo di essere nata biologicamente da due genitori bianchi:

“È così che mi sento a mio agio”.