Si chiamava Dolores la donna di 91 anni che è stata trovata morta all’interno di una casa di riposo: in bocca aveva dei fazzoletti di carta e persino dei guanti in lattice che potrebbero aver causato il decesso per soffocamento. Accanto a lei c’era la compagna di stanza, di 94 anni, anche lei con deficit cognitivi, che non avrebbe saputo fornire alcuna spiegazione sull’accaduto. Non è chiaro, dunque, per quale motivo la 91enne sia improvvisamente morta: la Procura ha già aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti. La pista più accreditata è quella dell’omicidio.

A rinvenire il cadavere dell’anziana è stata una dipendente della casa di riposo che ha subito dato l’allarme. Gli inquirenti, al momento, escludono sia il suicidio che una morte naturale: è probabile che qualcuno abbia provocato il suo decesso inserendole in bocca fazzoletti di carta e guanti in lattice così da farla soffocare. Una morte atroce a cui non avrebbe assistito nessuno se non, forse, la sua campagna di stanza.

Bisognerà attendere l’esito dell’autopsia per ricostruire meglio la dinamica dei fatti.