E chi lo avrebbe mai detto. A Dubai arriva la polizia volante: eliche al posto delle ruote e un motore elettrico che consentirà a questi nuovi mezzi di atterrare e decollare facilmente così da evitare il traffico cittadino.

È questa la nuova frontiera della polizia che a Dubai guiderà droni al posto delle moto. Altro che macchine di ultima generazione. I nuovi veicoli si chiameranno “Hoverbike” e saranno operativi già a partire dal 2020. In questo modo la sicurezza dei cittadini aumenterà e gli agenti di polizia arriveranno, nel posto in cui verranno chiamati dai cittadini, in pochi istanti.

Il costo di ogni singolo mezzo si aggirerebbe intorno ai 150mila dollari ma si tratta di cifre che Dubai può certamente permettersi considerando l’enorme sviluppo che ha avuto negli ultimi anni in termini di edilizia e non solo. Basti pensare al turismo che ogni anno attira milioni di persone e al fatto che il suo aeroporto sia un punto di riferimento per i viaggiatori di tutto il mondo.

A produrre queste nuove moto sarà un’azienda di San Francisco che sfrutterà la tecnologia dei droni. Una svolta per Dubai che, in realtà, già l’anno scorso aveva scommesso sulla sicurezza presentando il primo robot poliziotto.