Era il 25 ottobre del 1927, 85 anni fa, quando il piroscafo Principessa Mafalda è naufragato a largo delle coste brasiliane.

A bordo c’erano 1.264 passeggeri che erano partiti da Genova l’11 ottobre, dello stesso anno.

Nel naufragio morirono 314 persone, quasi tutti immigrati italiani in cerca di fortuna o anche solo di una giusta occasione per cominciare una nuova vita.

Sono dunque passati molti anni e Genova ha deciso di ricordare questo tragico evento in occasione di una giornata dedicata proprio alla Principessa Mafalda cui storia viene ripercorsa all’interno del Galata Museo del Mare.

In questa giornata, che si terrà giovedì 25 ottobre ovviamente, verrà proiettato, alle ore 11:00, un documentario inedito che arriva direttamente da Buenos Aires e che contiene interviste speciali ai superstiti di quel giorno, tra di loro compare anche il grande uomo dei panettoni, Ruggero Bauli.

Alle ore 17:00 invece si terrà una tavola rotonda intitolata “Con la valigia in Mano’ che approfondirà il racconto di ciò che avvenne e cercherà di riflettere sulle tematiche riguardanti la migrazione.

Per chi dovesse desiderarlo, si ricorda che al terzo piano, nella sezione MeM, Memorie e Migrazioni, sarà possibile visitare la targa commemorativa di quel fatidico 25 ottobre 1927.