Si chiama Giovanni Brancato, ha 56 anni, è messinese e ha raggiunto un importante record.

Brancato ha infatti attraversato le Eolie in 30 ore e 31 minuti, per un totale di 125 chilometri percorsi.

Gli ci sono voluto quattro giorni durante i quali ha toccato le varie isole dell’arcipelago, assistito ovviamente da un gommone della Protezione Civile, pronta ad intervenire in caso di necessità.

Non si è trattata di una nuotata semplice, Brancato ha dovuto infatti superare il dolore alla spalla, la forte presenza di meduse e l’elevata temperatura del mare, riscaldato dalle molte ondate di acqua fredda di questa estate 2012.

Un record davvero invidiabile che rappresenta per il nuotatore l’ultima sua impresa, come egli stesso conferma.

Quella delle Eolie non è l’unica impresa che lo ha visto protagonista, altre sono state le traversate, come Lipari-Salina nel 1979, Alicudi – Filicudi nel 1980 e Filicudi – Salina nel 1981.

Non solo, ha attraversato il tratto di mare tra la Corsica, Cap Corse, e la Liguria, Alassio, 85 miglia in quattro giorni.

È suo anche il record mondiale di traversata ottenuto nuotando tra Biserta, Tunisia, e Villasimius, Sardegna, per un totale di 118 miglia.