Si chiama ‘Outdoor Portofino’ ed è un’iniziativa diretta a far scoprire le bellezze dell’area marina protetta che sta alla base del promontorio di Portofino.

Non si tratta però di semplice turismo.

Lo chiamano ecoturismo ambientale il che significa che i visitatori potranno entrare in contatto con le bellezze naturali, senza rischiare di rovinarle e provocare danni.

Diverse sono le attività che permettono di scoprire quest’area protetta, dai giri in Kayak, alle escursioni in barca a vela, ma anche lo snorkeling, attraverso il quale scoprire i fondali e le specie che li popolano, come la nacchera, il polpo e la magnosa.

“Se nascono progetti del genere – ha spiegato il direttore dell’Amp Giorgio Fanciulli – vuol dire che abbiamo assolto il nostro compito di enti parco: finalmente abbiamo incominciato a far capire che i nostri ambienti possono essere fruiti in modo diverso da quello tradizionale. Questa è un’iniziativa a impatto zero che offre la possibilià di far conoscere meglio le nostre coste, di avvicinarsi alle ‘pieghe’ del promontorio scoprendo prospettive sempre nuove”.

Appoggiato anche dall’Ente Parco di Portofnio, questa iniziativa viene premiata per l’originalità e l’attenzione nei confronti dell’ambiente.

Una buona notizia questa che arriva a qualche giorno dal 5 giugno, giornata mondiale per l’ambiente.