Gravi disagi alla viabilità per l’esodo vacanziero in direzione riviera adriatica Sud in genere. Sull’autostrada A1 Milano-Napoli è stato chiuso dalle 2 di notte di venerdì 7 agosto il tratto tra Piacenza sud e Parma, in direzione Bologna, a causa di due incidenti di grave entità avvenuti nel corso della notte. Come confermato da Ansa, diversi gli interventi registrati dalla centrale operativa del 118 di Parma per colpi di calore o malori lungo il tratto dell’Autostrada del Sole interessato dalle lunghe code per gli incidenti stradali della scorsa notte.

Code. Come comunicato da Autostrade per l’Italia, sulla A1 Milano-Napoli, verso Bologna è stato riaperto il tratto tra il bivio con la A21 Torino-Brescia e Parma precedentemente chiuso per due distinti incidenti, avvenuti al km 102 ed al km 100 e 700. Rimangono 9 km coda che stanno defluendo attraverso uno scambio di carreggiata all’altezza del km 100, mentre nella direzione opposta da registrare 7 km di coda tra Parma e Fidenza dovuta a curiosi che rallentano la marcia all’altezza degli incidenti che hanno bloccato la circolazione in direzione opposta.

Indicazioni utili. Chi pertanto si trova già in A1 ed è diretto a sud può percorrere la A21 direzione Alessandria, dove al momento si registrano 6 km di coda, quindi seguendo le indicazioni per la A7, per la A12 e per la A11 può riprendere la A1. Per il traffico diretto a Piacenza e zone limitrofe uscire a Piacenza ovest sulla A21. Chi da Milano è diretto a sud deve seguire le indicazioni per la A4 Milano-Brescia e poi per la A22 Brennero-Modena verso Modena. Per il traffico proveniente da Bergamo e Brescia consigliamo la A22 del Brennero. Sul posto sono presenti il personale di autostrade per l’Italia e tutti i mezzi di soccorso.

Gli incidenti della notte. Una persona è deceduta nel primo dei due gravi incidenti avvenuto poco prima delle 24 all’altezza del km 102, che ha coinvolto un’auto e altri mezzi pesanti. È stato necessario chiudere il tratto tra l’allacciamento con la A15 e Parma. All’1.30 circa si è poi verificato un tamponamento in coda al primo incidente, “regolarmente segnalato” come precisato da Autostrade per l’Italia, con il coinvolgimento di tre mezzi pesanti e un’auto: il mezzo pesante che trasportava maiali vivi si è ribaltato occupando gran parte della carreggiata con dispersione del carico.

Soccorsi. Dei tre occupanti dell’auto coinvolta, due sono stati soccorsi in condizioni gravi, il terzo – una bambina – è rimasta ferita in modo lieve. Gli utenti coinvolti nell’ingorgo all’interno del tratto chiuso, poi completamente defluiti dopo le 8, sono stati assistiti dal personale Aspi e dalla Protezione Civile immediatamente sopraggiunti sul posto. L’operazione di deflusso ora è in atto sulla coda per l’uscita obbligatoria, arretrata fino a Piacenza sud, per consentire l’utilizzo di un percorso alternativo di lunga percorrenza completamente autostradale.

Messa in sicurezza. Sul luogo dell’incidente sono ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza e recupero dei maiali dispersi del carico da parte dei veterinari dell’Asl e di imprese specializzate, oltre naturalmente alle attività di rimozione dei mezzi coinvolti. Impegnata anche la Polizia municipale di Parma. Nel tratto chiuso, tra Piacenza sud e Parma, registrati 13 km di coda per effetto della precedente uscita obbligatoria disposta all’altezza di Fidenza. Circolazione congestionata anche sulla via Emilia in direzione sud. Come precisato da Autostrade per l’Italia: “fin dal primo incidente  è stata attivata la distribuzione di acqua agli utenti in coda da parte del personale della Protezione Civile e della Direzione secondo Tronco di Milano di Autostrade per l’Italia“.