Un uomo di 54anni è stato arrestato con l’accusa di abusi su minorenni durante il periodo di alternanza scuola-lavoro di 4 ragazze in un centro estetico. L’uomo infatti è accusato di aver usato violenza sessuale su quattro sue stagiste minorenni durante il loro periodo di stage presso il centro estetico dell’uomo.

I fatti risalirebbero al periodo primaverile quando le ragazze erano state affidate all’uomo che era il loro tutor per le attività di alternanza scuola-lavoro previste dalla nuova riforma scolastica. Ora, il gip di Monza, ha staccato un’ordine di arresto contro l’uomo 54enne, titolare di due centri estetici, per violenza sessuale su minori. Le indagini sono scattate dalla denuncia di una ragazza presso il consultorio e gli investigatori temono che le vittime siano molte di più di quelle conosciute.

Le indagini sono partite d’ufficio nel mese di febbraio quando una ragazza, su spinta dei genitori, si è presentata al consultorio familiare dove ha manifestato segni di malessere e si è rifiutata di tornare al centro estetico dove subiva le violenze.

Il consultorio, come prevede la legge, ha subito segnalato il caso alla procura e le intercettazioni degli investigatori hanno confermato le violenze riferite dalla ragazza. Il procuratore di Monza, Luisa Zanetti, racconta: “Le ragazze soffrivano tutte di un potente senso di colpa per non essere state in grado di rifiutarsi. Per questo motivo, parlando tra loro al telefono, avevano anche pensato di non denunciare. Per questo abbiamo forti sospetti che ci siano molte altre vittime”.

L’uomo arrestato sottometteva le ragazze psicologicamente poiché aveva un ruolo fondamentale nella loro vita scolastica: spettava a lui la compilazione della valutazione sul loro lavoro e a preparare la certificazione che occorreva per essere promosse. Tutti gli episodi di violenza sessuale sono avvenuti durante le attività tranne uno in cui l’uomo ha potato a casa una delle ragazzine.