“Laura, non voltarti. Se vuoi girarti, fallo leeentamente”

Quando mi dicono così, di solito si tratta di strani abbinamenti sfoggiati da fashioniste convinte e senza freni, e per di più con un certo orgoglio. In uno di questi casi, ad aspettarmi c’era l’apoteosi:  una giovane signora vestita con decolleté, borsa e vestito, tutto rigorosamente in stampa leopard.  L’abito, come se non fosse già abbastanza, aveva il taglio della gonna trasversale, alla Tarzan. Ora: questa signora sarà stata di certo un caso eccezionale, però dobbiamo ammettere che con la scusa del “Fa’ pendant”,  si vedono spesso veri e propri scempi.

Un po’ come quando torna di moda il giallo, e all’improvviso riemergono dagli inferi vere e proprie banane antropomorfe in “yellow total look”: ricordo ancora, con un certo brivido, la ragazzina vestita con jeans gialli, top giallo, ballerine lucide gialle e collana/bracciale/orecchini con palline rigorosamente -indovinate un po’?- gialle. Ah, e la cinta: verde. No, scherzo, era gialla anche quella. ”Per caso va di moda il giallo, signorina?” Ecco.

Comunque, in tema “abbinamenti”, non si tratta solo di chi non si da’ un freno, ma anche da chi non conosce pace: la borsa deve fare pendant con la scarpa, gli orecchini con la maglia, l’ombretto con la cinta e il bracciale col calzino (???) .

Parlando proprio dell’abbinamento borsa-scarpa, mi vengono in mente quelle donne che, in vista di una cerimonia, preferirebbero morire bruciate al rogo piuttosto che abbinare scarpe e borsa di anche solo mezzo tono differente. Sono quelle che circolano dalla mattina alla sera con la scatola di scarpe in busta,  girando tutti i centri commerciali della regione, della nazione, ma anche di tutto l’universo creato, finché non trovano lo stesso punto di mauve/tortora/blu elettrico/verde prato/grigio topo della clutch o delle scarpe già acquistate. E se alla fine proprio non riescono a trovare niente, cambiano direttamente il vestito e ricominciano tutto dall’inizio.

Signore mie, guardate che nessuno muore se non sfoggiate clucth e scarpa della stessa identica tonalità. Per quello ci sono già i leopardi in tacco 12 e le donne-banana. E a proposito di quest’ ultime:

Il pendant è vostro amico, non ne abusate.

Seguite Laura Manfredi anche sul suo blog Rock’n’Mode