Cento è il numero di anni che attraverseremo oggi per scoprire cosa accadde l’11 dicembre.

Iniziamo subito con il 1901. E’ l’11 dicembre quando Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico. Il fisico italiano realizzò l’esperimento tra la Cornovaglia, dove aveva istallato un trasmettitore la cui antenna misurava 130 metri, e St. John’s di Terranova. Due luoghi, separati dall’oceano Atlantico e  distanti  tra di loro oltre 3.000 chilometri. Lo storico  messaggio ricevuto da Marconi era composto da tre punti, la lettera S del codice Morse.

Facciamo un salto in avanti di 68 anno. E’ il 1969 , sono le ore 16:37 quando una bomba esplode nella sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura di Milano, causando 16 morti e 88 feriti. E’ la Strage di Piazza Fontana. L’ordigno fu collocato in modo da provocare il massimo numero di vittime: sotto il tavolo al centro del salone riservato alla clientela, di fronte all’emiciclo degli sportelli. Decenni di indagini e processi non sono serviti a fare luce sui colpevoli e a rendere giustizia a quelle vittime innocenti

Arriviamo così al 2000, sono passati 12 anni da quando la Corte Suprema degli Stati Uniti emette la sua decisione nel caso George W. Bush contro Al Gore, decidendo le elezioni presidenziali del 2000.  In termini di voto popolare prevalse Al Gore, ma i voti elettorali, 271 contro 266, furono favorevoli a Bush e ne determinarono l’elezione. La proclamazione del vincitore venne rinviata per molti giorni, poiché nello Stato determinante della Florida fu necessario ricontare i voti, addirittura a mano. Alla fine Bush ottenne la maggioranza in Florida con un distacco di appena 500  voti.

Cosa accadrà domani?

Scopritelo insieme a noi, continuando a seguirci…