Era il 12 maggio del 1957 quando durante la gara automobilistica delle 1000 Miglia, sulla Goitese, all’altezza della località di Guidizzolo (MN), alla guida di una Ferrari 335S, il pilota Alfonso De Portago fu vittima di un incidente causato dal cedimento di uno pneumatico. A perdere la vita anche il suo navigatore, Edmund Gurner Nelson e 10 spettatori, tra i quali 5 bambini.

La Goitese costituiva proprio il rettilineo sul quale i bolidi si sfidavano in velocità prima del traguardo e, comprensibilmente, i bordi del tracciato erano gremiti di folla, senza soluzione di continuità. Alle ore 16:04 di quel fatidico giorno, nel tratto tra Goito e Guidizzolo, nei pressi del km 21 (località Corte Colomba), il pilota spagnolo uscì di strada con la sua vettura, lanciata ad una velocità superiore a 250 km/h (leggi qui altre curiosità sulle Mille Miglia).

photo credit: marcomagrini via photopin cc