E’ il 13 agosto del 1942 quando, nelle sale cinematografiche americane, esce Bambi, quinto Classico Disney, tratto dal romanzo ‘Bambi, la vita di un capriolo’, pubblicato nel 1923 dall’ austriaco Felix Salten. La pellicola riceverà tre nomination all’ Oscar e verrà aggiunta al National Film Registry della Biblioteca del Congresso americana.

Il 13 agosto del 1961 veniva invece eretto il muro di Berlino, fortificazione che per ben 28 anni ha diviso in due la capitale tedesca. Fatto di cemento armato e filo spinato, lungo oltre 150 km e costituito da due muraglioni paralleli, provvisti di torri di guardia con cecchini armati, il muro costituiva la prova tangibile di un mondo spaccato in due: da una parte i regimi comunisti dell’ Est, dall’ altra i paesi democratici dell’ Ovest. Dopo innumerevoli tentativi di fuga e oltre 150 vittime, il 9 novembre del 1989 sancisce il definitivo crollo del muro e la nascita della Germania unita.

Tra i nati oggi ricordiamo infine Hitchcock (Londra, 13 agosto 1899) e Fidel Castro (Birán, 13 agosto 1926). Celeberrimo regista, autore di capolavori quali ‘Notorious’, ‘Psyco’, ‘La finestra sul cortile’ e ‘Intrigo internazionale’ (giusto per citarne alcuni), Alfred Joseph Hitchcock è oggi ricordato come una delle personalità più importanti della storia del cinema e omaggiato con il titolo di ‘maestro del brivido’. Rivoluzionario e politico cubano, Castro è invece senza dubbio uno dei grandi protagonisti della storia politica del Novecento: primo ministro cubano dal 1959, assieme al fratello Raúl, Ernesto Che Guevara e Camilo Cienfuegos, è stato tra gli artefici del crollo del regime di Fulgencio Batista.