Siamo a metà settimana!

Se il presente ci appare più o meno certo, del passato cosa sappiamo?

Scopriamo insieme cosa accadde il 15 maggio di qualche anno fa…

Era il 2006 quando Giorgio Napolitano iniziò il proprio mandato come undicesimo Presidente della Repubblica Italiana. Nato a Napoli il 29 giugno 1925, in precedenza era stato presidente della Camera dei deputati e ministro dell’Interno nel primo Governo Prodi, nonché deputato dal 1953 al 1996. È’ il primo e finora unico Capo dello Stato a essere stato membro del Partito Comunista Italiano.

Passiamo al 1943 quando Josif Stalin scioglie il Comintern (o Terza Internazionale). Il Comintern nasce a Mosca nel marzo 1919, con lo scopo di sostenere il governo sovietico, favorire la formazione di partiti comunisti in tutto il mondo e diffondere la rivoluzione a livello internazionale. Per lanciare un segnale di moderazione agli alleati occidentali impegnati a fianco dell’URSS nella seconda guerra mondiale l’Esecutivo dell’Internazionale comunista propone lo scioglimento dell’Internazionale che diventerà effettivo il 10 giugno 1943. Nel 1947 l’Urss ricostituirà una sorta di Comintern come Cominform, ma anche quest’ultimo sarà sciolto nel 1956.

Concludiamo con il 1948 quando nacque Brian Peter George St. John le Baptiste de la Salle Eno, meglio noto come Brian Eno. Soprannominato “lo stratega obliquo”, ama definirsi un “musicista non-musicista”, concetto che pubblica nel libro manifesto intitolato Music For Non-musicians. Inaugura la sua attività musicale con i Roxy Music di Bryan Ferry per poi iniziare una lunga e proficua attività solista, sperimentandosi nella ricerca e nella produzione di artisti pop. Artista concettuale, pochi sanno che è l’autore di jingle come quello d’avvio di Windows 95 o della sigla del Tg3.

Siete curiosi di scoprire cosa accadrà domani? Continuate a seguirci…

Photo by InfoPhoto