E’ il 16 maggio 1792 quando il Teatro La Fenice di Venezia viene ufficialmente inaugurato con il dramma “I Giuochi di Agrigento” di Giovanni Paisiello. Nato in sostituzione del vecchio Teatro San Benedetto (distrutto nel 1714), i lavori di costruzione della Fenice iniziano nell’aprile del 1790, sotto la supervisione di Antonio Solari. Appena due anni dopo, il teatro veneziano è pronto per la grande apertura e nel giro di pochissimi anni diviene diretto concorrente della Scala di Milano e del San Carlo di Napoli, entrando nel novero dei palcoscenici più prestigiosi d’Europa, sede di numerose prime assolute. Il 13 dicembre 1836, un incendio di vaste proporzioni distrugge tuttavia la struttura (si salveranno solo l’atrio e le sale Apollinee), successivamente ricostruita dagli architetti Tommaso e Giambattista Meduna. 160 anni dopo la  storia si ripete: un nuovo incendio, questa volta doloso, rade al suolo il “massimo teatro”, che ancora una volta risorge dalle sue ceneri, riaprendo il 14 dicembre 2003 con un concerto diretto da Riccardo Muti.

Tra i nati oggi, ricordiamo invece due fra i maggiori rappresentanti della musica italiana: Claudio Baglioni e Laura Pausini, che compiono rispettivamente 66 e 43 anni. Classe 1951, Baglioni esordisce giovanissimo, partecipando a varie competizioni canore. Il suo primo 45 giri, Una favola blu/Signora Lia, risale tuttavia al 1970, seguito a ruota dal primo album: Claudio Baglioni. Nel 1972 esce quindi Questo piccolo grande amore. Il concept album vende 900.000 copie, rimanendo primo nelle classifiche italiane per ben 15 settimane, mentre l’omonimo brano verrà definito “canzone italiana del secolo”. Da allora Baglioni sarà protagonista di innumerevoli uscite, si aggiudicherà svariati riconoscimenti, tra cui due Music Awards e venderà 55 milioni di dischi nel mondo. Più giovane, ma non per questo meno affermata, Laura Pausini (o ‘la Divina’, come la definiscono i suoi fan) diviene nota al grande pubblico con la vittoria al Festival di Sanremo 1993, dove si presenta con il brano La solitudine. In oltre 20 anni di carriera si è aggiudicata un Grammy Award, tre Latin Grammy Awards, sei World Music Awards e numerosi altri riconoscimenti. Molto apprezzata dal mercato discografico internazionale, ha duettato con artisti del calibro di Madonna, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Michael Bublé, Phil Collins, Kylie Minogue, Ricky Martin e Julio Iglesias. Spesso paragonata a Whitney Houston, Céline Dion e Barbra Streisand, ha venduto oltre oltre 70 milioni di dischi nel mondo.