L’Italia arriva a trasmettere a colori nel 1976, con un fortissimo ritardo rispetto agli altri Paesi europei. In questo anno la Rai si trova a fronteggiare l’agguerrita concorrenza delle tv private che, oltre ad avere inventato i messaggi promozionali nel bel mezzo dei programmi iniziando così a sottrarre pubblicità, trasmettono a colori attirando sempre più telespettatori, se non altro per la novità (abolizione canone Rai: forse ci siamo).

La Tv di Stato, quindi, oltre a introdurre gli spot pubblicitari, mandando in pensione lo storico Carosello, è costretta ad accelerare i tempi del progetto che riguarda le trasmissioni a colori (scopri quando fu mandato in onda il primo carosello). E il 17 luglio 1976, in occasione della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Montreal in Canada, la Rai inizia ufficialmente le trasmissioni sperimentali a colori (scopri cos’altro accadde il 17 luglio).

photo credit: bondine.it via photopin cc