Cosa accadde il 19 marzo di qualche anno fa? Scopriamolo insieme…

Nel 2002 Marco Biagi, giurista del lavoro, venne assassinato da un commando di terroristi appartenenti alle Nuove Brigate Rosse. E’ stato anche docente di diritto del lavoro in diverse università italiane, a partire dagli anni ’90, ha avuto numerosi incarichi governativi come consulente e consigliere di diversi ministeri del Governo Italiano.

Nel 2001 è consulente del Ministro del Welfare Roberto Maroni per l’elaborazione della riforma del mercato del lavoro. La rivendicazione dell’omicidio venne inviata quella stessa notte a diverse agenzie e quotidiani e fece riferimento ad una nuova precisa strategia dell’Organizzazione, volta a colpire uomini dello stato legati ad un contesto di ristrutturazione del mercato del lavoro (foto by Infophoto).

A Marco Biagi venne dedicata la riforma del lavoro varata dal Governo Berlusconi bis poco tempo dopo l’attentato (Legge 30/2003 “Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro”).