Cosa accadde il 2 giugno di qualche anno fa? Scopriamolo insieme…

Nel 1946 attraverso un referendum istituzionale gli italiani votano per passare a Repubblica. Si trattò di un passaggio di grande importanza per la storia dell’Italia contemporanea dopo il ventennio fascista, il coinvolgimento nella seconda guerra mondiale ed un periodo della storia nazionale assai ricco di eventi. Dopo questo referendum il Re d’Italia Umberto II di Savoia lascia il Paese.

Il 2 giugno 1946, insieme alla scelta sulla forma dello Stato, i cittadini italiani (comprese le donne, che votavano per la prima volta in una consultazione politica nazionale) elessero anche i componenti dell’Assemblea Costituente che doveva redigere la nuova carta costituzionale (risultarono votanti: 12.998.131 donne e 11.949.056 uomini).