E’ il 20 gennaio 1752 quando, nel corso di una solenne cerimonia, viene posta la prima pietra della Reggia di Caserta. Il Palazzo reale è stato fortemente voluto dal Re di Napoli Carlo di Borbone, che affida l’incarico all’architetto Luigi Vanvitelli, noto la riprogettazione del porto di Ancona e per esser stato nominato architetto della Basilica di San Pietro in Vaticano. Vanvitelli giunge a Caserta nel 1751, mettendosi immediatamente a lavorare alla progettazione del palazzo, commissionatogli dal Re di Napoli con l’obbligo di farne uno dei più belli d’Europa. Il 22 novembre di quell’anno l’architetto sottopone a Carlo di Borbone il progetto definitivo. Due mesi dopo hanno inizio i lavori. La reggia verrà completata solo nel 1845 e dal 1997 viene dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità.

Il 20 gennaio del 1920 nasce invece il grande Federico Fellini, il più celebre e premiato tra i registi italiani e non solo. Già vincitore di quattro Premi Oscar per il miglior film straniero, per la sua attività da cineasta, nel 1933 gli viene conferito l’Oscar alla carriera, divenendo il regista con il maggior numero di Oscar vinti in assoluto. A lui si devono capolavori della storia del cinema quali “I Vitelloni” (1953), “Le notti di Cabiria” (1957), “La dolce vita” (1960) uno dei film più celebri di sempre, “Otto e Mezzo”(1963) e “Amarcord” (1973).

Sempre restando in tema di cinema, il 20 gennaio del 1993 il mondo perdeva invece uno dei suoi volti più amati: quello della bellissima Audrey Hepburn, Premio Oscar per “Vacanze romane” (1953) e interprete di pellicole quali “Sabrina” (1954), “My Fair Lady” (1964) e l’intramontabile “Colazione da Tiffany”(1961). Grande esempio di eleganza, classe e impegno umanitario, la Hepburn è stata senza ombra di dubbio una delle maggiori protagoniste del cinema statunitense degli anni cinquanta e sessanta, tanto da esser stata inserita dall’American Film Institute al terzo posto tra le più grandi star della storia del cinema.