Il 23 agosto 1305 viene eseguita a Londra la condanna a morte del patriota scozzese William Wallace, secondo quanto stabilito dalla corte inglese che l’ha giudicato: viene impiccato, poi squartato, la sua testa e le sue membra esposte a Londra ed in altre città inglesi, a monito contro i ribelli (scopri di più sulla storia di Wallace).

Capo militare e politico della ribellione contro l’occupazione della Scozia da parte degli inglesi, William Wallace è stato rappresentato nel film Braveheart, del 1995 (leggi la scheda del film). Nato nel 1270 Wallace è un nobile scozzese, piccolo proprietario terriero. Riceve un’educazione superiore alla media. Dal 1297 Wallace combatte una serie di piccoli scontri con i soldati inglesi che occupano la Scozia. L’11 settembre 1297 un’armata scozzese riesce a infliggere una cocente sconfitta ai soldati professionisti inglese a Stirling Bridge, e William Wallace viene acclamato cavaliere e Guardiano di Scozia, ma l’anno successivo una nuova invasione inglese ha la meglio sulle forze di Wallace. Catturato, viene trascinato in catene a Londra (leggi tutto sull’unificazione della Scozia).

photo credit: Stuart Chalmers via photopin cc