Cosa accadde il 23 marzo di qualche anno fa? Scopriamolo insieme…

Nel 1919 Benito Mussolini fonda a Milano in piazza San Sepolcro i Fasci italiani di Combattimento. Il loro manifesto viene pubblicato su “Il Popolo d’Italia”.

I primi appartenenti ai Fasci si chiamarono appunto sansepolcristi, fregiati di una fascia giallorossa (i colori di Roma); gli squadristi semplici invece erano riconoscibili da una striscia rossa al polso della camicia nera (foto by InfoPhoto).

Qui vengono avanzate proposte di riforma politica e sociale, per far “fronte a due pericoli: quello conservatore di destra e quello distruttivo di sinistra”, rappresentando la “terza via” tra i due poli e sviluppandosi nell’ambito delle teorie moderniste sull’ ”Uomo nuovo”.  Solo parte di queste vennero realizzate durante il periodo del regime (1922-1943).

Il 10 novembre 1921 questo movimento si trasformò in Partito Nazionale Fascista.