Oggi, 26 dicembre, si celebra Stefano protomartire, ovvero il primo martire del cristianesimo secondo il Nuovo Testamento.  La celebrazione liturgica di Santo Stefano è da sempre fissata al 26 di dicembre, subito dopo il Natale, poichè proprio nei giorni seguenti alla manifestazione del Figlio di Dio, sono stati posti i “comites Christi”, cioè i più vicini nel suo percorso terreno e i primi a renderne testimonianza con il martirio. In Italia, la festività del 26 dicembre è stata tuttavia introdotta solo nel 1947, allo scopo di rendere più solenne e fruibile la celebrazione del giorno di Natale.

Alle ore 07:58 del 26 dicembre 2004, un sisma di magnitudo 9.3 della scala Richter veniva invece registrato al largo delle coste di Sumatra, Indonesia, nelle profondità dell’ Oceano indiano. Esattamente 15 minuti dopo, un devastante tsunami, con onde alte fino a 20 metri, si abbatte sulle coste di Thailandia, Sri Lanka, India meridionale, isole Maldive, Somalia, Kenya e Tanzania. Quattordici, in totale, i paesi coinvolti; 230 mila le vittime stimate, tra cui 54 italiani. A 13 anni di distanza, le immagini della devastazione provocata dallo tsunami del 2004, uno dei peggiori cataclismi degli ultimi decenni, sono ancora oggi scolpite nella memoria di tutti coloro che vi hanno assistito.

Tra i nati oggi ricordiamo infine Alex Schwazer (Vipiteno, 26 dicembre 1984), ex marciatore italiano, campione olimpico della 50 km a Pechino nel 2008. La sua brillante carriera viene purtroppo presto guastata dall’ ombra del doping.