Esattamente 20 anni fa, il 26 settembre del 1997, due forti scosse di terremoto colpivano l’ Umbria e le Marche, lasciando una terribile scia di devastazione: oltre 80 mila gli edifici danneggiati, tra cui la la meravigliosa Basilica di San Francesco ad Assisi; 11 le vittime, un centinaio i feriti e più di 22 mila le persone costrette ad abbandonare le proprie abitazioni. La prima scossa, di magnitudo 5.6, viene registrata alle 2:33, con epicentro tra Colfiorito e Cesi; la seconda, ancora più forte, alle 11:40 di quella mattina. I comuni colpiti dal sisma saranno in tutto 76, ma le immagini simbolo della forza del terremoto divengono certamente quelle del crollo della volta della Basilica superiore di Assisi, sotto le cui macerie perdono la vita due tecnici della Soprintendenza delle Belle Arti, in quel momento impegnati in un sopralluogo, e due religiosi rimasti all’ interno dell’ edificio.

Il 26 settembre del 1986 usciva invece in edicola il primo numero di Dylan Dog, serie di albi a fumetti creata da  Tiziano Sclavi ed edita da Sergio Bonelli, divenuta celebre negli anni ’90, tanto da diventare il secondo fumetto più venduto in Italia dopo Tex.

Triste ricorrenza invece per il mondo del cinema, che il 26 settembre ricorda la scomparsa di Anna Magnani e Paul Newman, rispettivamente morti nel 1973 e nel 2008. Seppur diversissimi, con le loro interpretazioni hanno contribuito a scrivere una pagina di storia: attrice simbolo del cinema italiano la Magnani, una delle più grandi star hollywoodiane Newman, sono stati entrambi insigniti del premio Oscar, oltre ad aver ricevuto altri numerosi riconoscimenti internazionali. Tra le migliori pellicole di Anna Magnani ricordiamo, tra le altre, Roma città aperta (Roberto Rossellini, 1945), Bellissima (Luchino Visconti, 1951) e La rosa tatuata (Daniel Mann, 1955); indimenticabile invece Paul Newman in Il colore dei soldi (Martin Scorsese, 1986), La gatta sul tetto che scotta (Richard Brooks, 1958) e La stangata (George Roy Hill, 1973).