Il 28 agosto 1963 a conclusione di una marcia sui diritti civili a Washington, Martin Luther King tenne il suo famoso discorso “I have a dream” (scopri di più sull’omicidio di Luther King). Da quel giorno l’espressione “I have a dream” è diventata un’icona universale (scopri quand’è la giornata internazionale contro il razzismo). In un discorso di 17 minuti, il reverendo Martin Luther King ha condensato la potenza del suo messaggio, affidandolo ai posteri. Dopo quelle parole la lotta contro il razzismo e la segregazione razziale  ha trovato nuova forza, radici e soprattutto un simbolo. Il discorso pronunciato davanti a 250.000 persone è stato uno dei più studiati da linguisti, filosofi, ghostwriter, teologi, esperti di comunicazione di tutto il mondo (ecco come Kia sensibilizza i bambini sul tema del razzismo).

photo credit: Giltronix via photopin cc