E’ il 29 agosto del 2005 quando l’uragano Katrina, uno più forti e devastanti nella storia degli Stati Uniti, si abbatte sulla città di New Orleans. Nato come tempesta tropicale, Katrina acquista potenza passando sulle calde acque del Golfo del Messico, passando in breve tempo da categoria 1 a categoria 5: oltre 1800 le vittime accertate, decine i dispersi e un quasi un milione di senza tetto, la maggior parte dei quali residenti nella regione della Louisiana, di cui New Orleans rappresenta uno dei principali centri, sorto proprio nella zona del delta del Mississipi. Qui, il sistema di argini che protegge la città ad est collassa a causa della devastante forza delle onde dell’Atlantico, causando il completo allagamento di numerosi quartieri. I danni ad abitazioni e infrastrutture sono inimmaginabili, tanto da fare dell’uragano Katrina  il più grave disastro naturale della storia degli Stati Uniti in termini economici, oltre che in vite umane; in questo caso, secondo solo all’uragano Okeechobee del 1928.

Il 29 agosto del 1958, a Gary, in Indiana, nasceva invece Michael Jackson, The King of Pop, l’ artista più premiato nella storia della musica popolare, nonché quello con il maggior successo commerciale di tutti i tempi, con all’attivo circa un miliardo di dischi venduti. Suo, inoltre, il primato dell’album più venduto al mondo, detenuto da Thriller (1982), che diviene anche il primo album della storia a piazzare ben 7 singoli nella Top 10 della Billboard Hot 100. Versatile e carismatico, oltre che per la sua musica e le continue modifiche al suo aspetto fisico, Michael Jackson passa alla storia anche come talentuoso ballerino e coreografo (tanto da essere considerato suo erede da Fred Astaire), universalmente noto per il ‘Moonwalk’, passo più famoso riprodotto di sempre. Il Re del Pop si spegnerà il 25 giugno del 2009, all’età di soli 50 anni, in seguito ad un attacco cardiaco provocato da un’intossicazione da farmaci.