A pochissimi giorni da Capodanno, prosegue la nostra rubrica ‘Accadde oggi’ che vi permette di scoprire quanto ogni singolo giorno dell’anno sia speciale.

Veniamo subito alle nostre tre ricorrenze iniziando con quella più lontana.

Correva l’anno 1940, siamo in piena battaglia d’Inghilterra. La Luftwaffe sgancia bombe incendiarie su Londra, provocando almeno 3.000 vittime tra i civili. Il Regno Unito aveva già subito, durante la prima guerra mondiale, una campagna di bombardamenti ad opera degli Zeppelin e di bombardieri a lungo raggio. Comunque la battaglia d’Inghilterra fu la più importante e prolungata campagna di bombardamento.

Passiamo così al 1964 quando Giuseppe Saragat presta giuramento come quinto Presidente della Repubblica Italiana. Leader storico del Psdi, Saragat fu anche Presidente dell’Assemblea Costituente fino al 1947. Socialista liberale, viene oggi considerato il padre della dottrina socialdemocratica italiana. Fu favorevole al Piano Marshall e all’ingresso del nostro Paese nella NATO; Saragat era convinto che la socialdemocrazia avrebbe potuto avere una posizione elettoralmente egemonica, come del resto avveniva nei paesi del nord-Europa.

Concludiamo con 1992 quando Fernando Collor de Mello, presidente del Brasile, si dimette in seguito alle accuse di corruzione. Giornalista e uomo politico populista di destra, capo del neocostituito Partito di Ricostruzione Nazionale, Collor de Mello fu il primo presidente eletto a suffragio diretto dopo 25 anni di dittatura. Nel 1991 aveva insieme ai governi di Argentina, Uruguay e Paraguay il Mercato Comune del Cono Sud (MERCOSUR), per facilitare il commercio nel Sud America.

Cosa accadrà domani? Scopriamolo insieme