Cosa accadde il 29 maggio di qualche anno fa? Scopriamolo insieme…

Nel 2012 forti scosse di terremoto colpirono l’Emilia-Romagna.

Le scosse furono avvertite anche in un’area molto vasta comprendente tutta l’Italia Centro-Settentrionale e parte della Svizzera, della Slovenia, della Croazia, dell’Austria, della Francia sud-orientale e della Germania meridionale (foto by InfoPhoto).

La più forte, di magnitudo 5.8, ebbe il suo epicentro nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro. I danni del sisma sono stati stimati (relazione inviata alla Commissione UE) in 13 miliardi e 273 milioni di euro. In Emilia‐Romagna la stima è di 12 miliardi e 202 milioni di euro: 676 milioni per i provvedimenti di emergenza; 3 miliardi e 285 milioni di danni all’edilizia residenziale; 5 miliardi e 237 milioni di danni alle attività produttive; 2 miliardi e 75 milioni di danni ai beni storico‐culturali e agli edifici religiosi; la quota restante è suddivisa fra edifici e servizi pubblici e infrastrutture.