Mancano poche ore all’ultimo giorno di questo 2012 e siamo qui a spiegarvi perché il 30 dicembre sia una data storica importante.

Partiamo con il 1922, anno in cui nacque l’Unione sovietica. L’organizzazione politica del Paese prevedeva un solo partito politico ufficialmente riconosciuto, il Partito Comunista. Dalla fine della seconda guerra mondiale l’Unione sovietica sarà protagonista di una tesa competizione politica, militare e culturale con gli Stati Uniti, da cui la divisione del mondo politico in due blocchi. Si scioglierà nel 1991.

Passiamo ora 1969. È in questo anno che il mitico Frank Sinatra incise la celebre ‘My Way‘. L’ album, ai margini della sua carriera, riscuote enorme successo, soprattutto grazie alla “title track”, che vale a Sinatra il soprannome di “The voice”(la voce).

Arriviamo così al 2006 anno in cui venne giustiziato per impiccagione Saddam Hussein, in esecuzione di una sentenza di condanna a morte per crimini contro l’umanità. La data coincide con la festa del sacrificio, la maggiore solennità islamica. Il dittatore iracheno è stato leader assoluto dell’Iraq dal 1979 al 2003.  Destituito in seguito all’invasione anglo-americana, nota come la seconda guerra del Golfo.

Dal 2006 ad oggi, ne sono cambiate di cose. Purtroppo ciò che rimane invariata è la necessità di certi Paesi di usare le armi e la forza per imporre ideali che non sempre vengono però condivisi.