E’ il 30 luglio del 1950 quando, a Napoli, nasce Gabriele Salvatores, regista e sceneggiatore italiano, vincitore, nel 1992 dell’ Oscar al miglior film in lingua straniera con Mediterraneo. Tra le varie pellicole di successo da lui firmate ricordiamo Marrakech Express (1989), Amnèsia (2002), Io non ho paura (2003), Quo vadis, baby? (2005) ed Educazione Siberiana (2013).

Ad Arezzo, il 30 luglio del 1511, nasceva invece Giorgio Vasari, celeberrimo pittore, architetto, e storico dell’ arte italiano. Attivo presso la corte di Cosimo I de’ Medici, contribuisce alla costruzione del complesso fiorentino degli Uffizi e alla ristrutturazione di Palazzo Vecchio. E’ inoltre ricordato come uno fra i maggiori pittori manieristi tosco-romani. Tra i suoi capolavori ricordiamo il Cristo portato al Sepolcro (1532), l’ affresco di 100 giorni di Palazzo Vecchio, Allegoria della Concezione (1541) e l’ Incoronazione della Vergine (1571).

Il 30 luglio del 1930 l’ Uruguay vinceva infine la prima Coppa Rimet, premio assegnato alle squadre vincitrici della Coppa del Mondo FIFA tra 1930 e il 1970. La finale dell’ edizione inaugurale della “Copa Mundial de Fútbol”, disputata proprio in Uruguay, vede quindi i padroni di casa aggiudicarsi il titolo di primi Campioni del Mondo della storia battendo l’ Argentina con un punteggio finale di 4 a 2 (1 a 2 alla fine del primo tempo), nello Stadio del Centenario di Montevideo.