Cosa accadde il 30 marzo di qualche anno fa? Scopriamolo insieme…

Nel 1842  attraverso l’uso dell’etere venne usata per la prima volta l’anestesia in una operazione chirurgica dal dottor Crawford Long.

L’anestesia generale viene realizzata mediante farmaci “anestetici” e che inducono un stato di narcosi, ovvero una condizione di perdita di coscienza in cui possono essere alterate in varia misura anche le funzioni vegetative (foto by InfoPhoto).

L’Anestesista può essere somministrata principalmente per due vie: quella iniettiva (nello specifico quella endovenosa) e quella inalatoria.È indispensabile in ogni tipo di chirurgia, in quanto consente ai pazienti di essere sottoposti ad interventi e ad altre procedure senza avvertire dolore, ansia e proteggendo l’organismo dal trauma dell’intervento stesso.