Il 31 luglio 1954 una spedizione italiana guidata da Ardito Desio raggiunse la vetta del monte K2. La notizia giunse in Italia a mezzogiorno del 3 agosto e fu accolta con grande entusiasmo e come simbolo della rinascita del Paese nel dopoguerra: da quel momento il K2 divenne per tutti la montagna degli italiani (guarda il video della scalata a Shanghai).

I due alpinisti che raggiunsero effettivamente la vetta furono Achille Compagnoni e Lino Lacedelli, con il determinante aiuto di Bonatti, anche se il merito va sicuramente all’intero gruppo (scopri cosa portare in montagna).

La spedizione fu inizialmente segnata dalla tragedia della morte di Mario Puchoz, una guida di Courmayeur colpito da edema polmonare (scopri come evitare il “mal di montagna”).

photo credit: sjorford via photopin cc