Norma Jeane Mortenson, in arte Marilyn Monroe, morì improvvisamente il 5 agosto del 1962, a soli trentasei anni. Il corpo senza vita della star venne ritrovato lo stesso giorno nel suo appartamento a Bretwood, in California (guarda le foto inedite di Marilyn).

Dai primi esami sul cadavere, risultò che a causargli la morte fu un mix letale tra Nembutal, un potente antidolorifico, e una massiccia quantità di alcolici, di cui lei abusava. Tuttavia, fin da subito la sua morte destò molti sospetti: all’interno della stanza non vennero trovati né bicchieri né tracce d’acqua, cosa un po’ strana se l’attrice aveva ingerito, come detto, 40 compresse di Nembutal. La morte perciò destò moltissimi sospetti, e a distanza di 50 anni, nessuna delle ipotesi formulate sembra dire la verità (leggi di più sul nuovo film su Marilyn).

A quanto pare, inoltre, i risultati delle analisi sul corpo indicherebbero che la dose di barbiturici ingerita non sarebbe compatibile con il decesso. Quindi non è ancora chiaro se si sia suicidata oppure no (scopri di più sulle nozze con Joe di Maggio).

photo credit: Thomas Hawk via photopin cc