In ricordo della visita dei Magi al bambin Gesù, oggi, 6 gennaio, la Chiesa cattolica celebra l’ Epifania. Il termine deriva dal greco antico “epiphàneia” (manifestazione, apparizione, venuta), così che in tal giorno si ricorda la prima apparizione “pubblica” di Gesù, avvenuta per l’ appunto davanti ai Magi, nella grotta di Betlemme. Il 6 gennaio è inoltre riconosciuto come festività anche agli effetti civili: in questo giorno è usanza appendere la calza della Befana al caminetto e regalare dolciumi ai bambini.

Tra i nati oggi ricordiamo Giovanna d’ Arco, altrimenti nota come ‘la Pulzella d’ Orléans’, bruciata sul rogo il 30 maggio del 1431, in seguito beatificata e proclamata santa nel 1920 da Benedetto XV. Nata da una famiglia contadina, all’ età di 13 anni Jeanne comincia ad udire voci celestiali, spesso accompagnate dall’ apparizione dell’ arcangelo Michele, che la esorta alla fede e ad agire per la liberazione della Francia dagli invasori inglesi. La fanciulla presto si convince di esser stata scelta dal cielo per liberare la città di Orléans e far consacrare re Carlo VII nella Cattedrale di Reims. A soli 17 anni abbandona quindi la casa paterna per combattere alla testa dell’ esercito riunito per soccorrere Orléans, recando con sé la promessa di un aiuto sovrannaturale, in grado di rovesciare le sorti della guerra. Vestita da soldato, impugnando la spada e un bianco stendardo, Jeanne si batte con coraggio, raccogliendo l’ appoggio sia dei soldati che della popolazione e contagiando tutti con il suo carisma. Dopo numerose battaglie, nel 1431  viene presa prigioniera dagli inglesi e processata dal tribunale ecclesiastico di Rouen, che la condanna a morte per eresia.

Doverosi, infine, gli auguri di buon compleanno ad Adriano Celentano, che oggi compie 79 anni e a Filippo Neviani, in arte Nek, nato a Sassuolo il 6 gennaio del 1972, esattamente 45 anni fa.