E’ il 6 luglio del 1785 quando il dollaro viene ufficialmente adottato come moneta degli Stati Uniti. Dietro suggerimento di Thomas Jefferson, la decisione viene deliberata all’ unanimità dal Congresso americano. Si tratta di un momento storico di cruciale importanza poiché, se da una parte l’ adozione del dollaro rappresenta la prima volta che una nazione adotta un sistema decimale per la valuta, dall’ altra esprime ancor più fortemente la volontà degli Stati Uniti di ottenere l’ indipendenza dal Regno di Gran Bretagna. Le banconote più comuni sono i tagli da 1, 5, 10, 20, 50 e 100 dollari; tanto che i tagli superiori non vengono più stampati dal 1946.

A New Orleans, il 6 luglio del 1971 moriva invece il grande Louis Armstrong, celebre interprete di pezzi quali Hello Dolly e What A Wonderful World, oggi ricordato come uno tra i più noti e carismatici musicisti jazz del XX secolo. Dopo essersi esibito a Corona, Queens, la sera del 6 luglio Armstrong viene colpito da un attacco cardiaco, venendo a mancare a soli 69 anni.

Tra i nati oggi ricordiamo infine Silvester Stallone, il duro di Hollywood per eccellenza, icona dei film d’ azione degli anni ottanta e novanta, affianco a Schwarzenegger. Avvicinatosi al cinema alla fine degli anni ‘60, con l’ uscita del primo Rocky, nel 1976, Stallone diviene nel giro di pochi mesi uno degli attori più celebri al mondo. Nel 1982, interpreta invece il reduce del Vietnam John James Rambo, in quello che segna il primo capitolo di una lunga e fortunata saga. L’ attore, oggi 71enne, è inserito al settimo posto nella classifica dei 100 più grandi eroi del cinema stilata dall’ American Film Institute.