L’8 agosto 1950 Florence Chadwick realizzò un’impresa che la fece entrare nella storia del nuoto: attraversò il Canale della Manica dalla Francia all’Inghilterra, in 13 ore e 23 minuti, frantumando il precedente record del mondo di 14 ore e 34 minuti della connazionale Gertrude Ederle che resisteva imbattuto da ventiquattro anni (il tunnel della Manica compie 20 anni).

Il percorso era da Cap Griz-Nez a Dover, il tratto dove la Manica è più stretta, e copriva 34 km. Altre undici donne dopo la Ederle e prima della Chadwick avevano compiuto la traversata, ma nessuna era riuscita a migliorare il primato della Ederle. La stessa Chadwick aveva già tentato la traversata nel luglio 1950, ma aveva abbandonato dopo 14 ore senza completarla (scopri di più sulla swimming cup 2014).

Un anno dopo, l’11 settembre 1951 Florence Chadwick compì la traversata in senso opposto, nuotando in 16 ore e 22 minuti. Diventò così la prima donna ad attraversare lo stretto in entrambe le direzioni (ecco quante calorie si bruciano nuotando).

photo credit: glamismac via photopin cc