Era l’8 aprile del 2005 quando in Piazza San Pietro vennero officiati dal cardinale Joseph Ratzinger i funerali di Papa Giovanni Paolo II deceduto 6 giorni prima, il 2 aprile.

Momenti di grande commozione ed emozione caratterizzarono quel giorno in cui diversi pellegrini, al grido di «Santo subito» (verrà proclamato Santo il prossimo 27 aprile) rimasero fino all’ultimo vicino ad uno dei Papa più amati della storia della Chiesa.

La celebrazione avvenne in presenza di molti capi di stato e di governo e rappresentanti di tutte le religioni. Da lunedì 4 aprile la salma del Pontefice era stata esposta all’interno della Basilica di San Pietro, ed aveva ricevuto l’omaggio di una folla numerosissima (più di 3 milioni di persone), che durante tutto il giorno e tutta la notte ininterrottamente aveva atteso con pazienza il proprio turno, lungo una coda che ha raggiunto fino a cinque chilometri di lunghezza ed un tempo di attesa che ha superato le venti ore. L’accesso alla coda, infatti, era stato chiuso alle ore 22.00 di mercoledì 6 aprile, per poter smaltire la fila il giorno seguente.

(Foto by InfoPhoto)