Torna anche oggi la nostra consueta rubrica dell’ “Accadde oggi” che ogni giorno ci permette di scoprire gli avvenimenti più importanti della storia.

Iniziamo oggi con il 1839, anno in cui l’Accademia Francese delle Scienze dà l’annuncio dell’invenzione del dagherrotipo. Cos’è?

Si tratta della prima forma di fotografia, basata sull’impressione dell’immagine su una lastra di rame. Applicando sostanze chimiche che reagivano alla lastra si ottenevano i ritratti. Fra questi celebri quelli di Edgar Allan Poe e Baudelaire. Ma l’estrema fragilità dell’immagine, che doveva essere conservata sotto vetro per evitare che si ossidasse, porterà più avanti all’utilizzo dell’albumina e del collodio umido su carta, procedimento che porterà alla fotografia moderna.

Era invece il 1960 quando in Egitto inizia la costruzione della Diga di Assuan. Si tratta per la precisione del nuovo progetto voluto dal presidente Nasser e pagato per un terzo dall’Unione Sovietica. L’opera colossale è lunga 3600 metri e larga 980 metri alla base e 40 metri sulla sommità, per un’altezza di 111 metri; il volume è di 43 milioni di metri cubi. Il lago artificiale che ha formato, il Lago Nasser, ha una superficie di circa 6000 km², è lungo 480 km e largo fino a 16 km e contiene tra i 150 e i 165 km³ di acqua.
Più di 90.000 persone dovettero lasciare le loro abitazioni per non essere sommerse dal lago. Inoltre l’UNESCO lanciò una grande mobilitazione internazionale per salvare gli antichissimi templi che sarebbero stati sommersi e vennero donati a musei sparsi per il mondo e spostati in altre località sicure.

Concludiamo con il 2007. Era proprio il 9 dicembre quando fu presentato al mondo l’iPhone. La commercializzazione del prodotto venne annunciata da Steve Jobs per il il 29 giugno alle 18:00, ora locale, in tutti gli Apple Store e i centri AT&T negli Stati Uniti. La campagna mediatica promossa da Apple per promuovere il telefono produsse una tale attesa che molti si misero in fila cinque giorni prima della effettiva vendita del dispositivo. Nel giorno di lancio, secondo il Los Angeles Times i negozi Apple e AT&T avrebbero venduto in un giorno più di 525.000 unità. La AT&T tramite alcuni comunicati stampa evidenziò di aver finito le scorte di iPhone in molti dei 1800 punti vendita già la mattina del giorno dopo della commercializzazione.