E’ il 9 gennaio del 2007 quando, durante la conferenza di apertura del Macworld di San Francisco, Steve Jobs presenta il primo iPhone: “Di tanto in tanto compare un prodotto rivoluzionario che cambia tutto – esordisce il cofondatore di Apple – Oggi vi stiamo presentando tre rivoluzionari prodotti di questa classe. Il primo è un iPod a grande schermo, con comandi tattili. Il secondo è un telefono portatile rivoluzionario. E il terzo è un dispositivo innovativo per la comunicazione internet. Avete capito? Non si tratta di tre dispositivi distinti, ma di un unico dispositivo: l’iPhone”.  Così Steve Jobs presenta al mondo il primo smartphone realizzato da Apple, un dispositivo che per la prima volta racchiude in sè tre distinte funzioni: telefono, lettore musicale e navigazione su Internet. “Un telefono avanti di cinque anni rispetto a qualunque altro”, precisa jobs, in grado di rivoluzionare il mondo della telefonia e non solo. Sbarcato sul mercato statunitense il 29 giugno di quell’ anno, il nuovissimo 2G o “Edge” aprirà di fatto la strada allo schermo touch e al mondo app. Nonostante il prezzo elevato, se ne vendono circa 1,4 milioni di pezzi nei primi tre mesi; un successo che conferma le profetiche parole pronunciate da Steve Jobs  quando sosteneva che Apple avesse “reinventato il telefono“.

Il 9 gennaio del 1928 nasceva invece Domenico Modugno, cantautore, attore e regista italiano, vincitore dell’ ottava edizione del Festival di Sanremo con il brano “Nel blu dipinto di blu”, presto ribatezzato “Volare” e altrettanto velocemente divenuto un grandissimo successo internazionale. Considerato uno dei padri della canzone italiana, Modugno ha scritto e inciso circa 230 canzoni, vendendo oltre 70 milioni di dischi nel mondo.