La pecora Dolly è il primo mammifero ad essere stato clonato con successo da una cellula somatica. Dolly è stata prodotta presso il Roslin Institute, a pochi chilometri da Edimburgo, dove ha vissuto per circa sette anni. Gli scienziati annunciarono la sua nascita solo il 14 febbraio dell’anno successivo (1997). Il nome “Dolly”, suggerito dal suo allevatore, è stato pensato in onore della prosperosa cantante Dolly Parton, poiché la pecora nasce proprio da una cellula mammaria.

Il metodo utilizzato da Ian Wilmut per ottenere la clonazione, consiste nel trasferimento nucleare di cellule somatiche: i nuclei di cellule non appartenenti alla linea germinale del donatore vengono trasferite in cellule denucleate e quindi indotte ad avviare lo sviluppo del feto.