Non riesce a rassegnarsi per la fine della storia, perciò accoltella l’ex, uccidendolo, e poi tenta il suicidio.

Protagonista della tragica vicenda accaduta questa notte a Marigliano, paese a circa 20 km da Napoli, è Anna Cozzolino, che al momento si trova all’ospedale di Nola in stato confusionale (ma non in pericolo di vita) sotto la stretta sorveglianza delle forze dell’ordine.

I carabinieri sono infatti intervenuti tempestivamente una volta ricevuta la telefonata di alcuni cittadini che avevano assistito alle conseguenze della lite tra la Cozzolino e l’ex compagno Mariano Cannava, sergente maggiore dell’Aeronautica militare 37enne.

La donna, coetanea della vittima, era rimasta terribilmente scossa a causa della separazione dell’ex, con il quale aveva convissuto nell’appartamento dell’omicidio fino a due settimana fa. Una volta scoppiata la lite la Cozzolino ha colpito varie volte l’ex compagno con un coltello, e ha poi tentato di togliersi la vita passando la lama sulle vene dei polsi.

A quanto sembra i carabinieri di Marigliano avrebbero ritrovato nell’abitazione un computer ancora acceso e una busta con dell’hashish. Cannava lascia un figlio di quattro anni avuto dalla moglie dalla quale si era separato.

Secondo caso di cronaca nera in pochi giorni nella zona di Marigliano, dove di recente la 26enne Leandra Romano è stata aggredita con un’accetta da Pasquale Rubino, 21 anni, che l’avrebbe scambiata per una ragazza di aspetto simile che sarebbe dovuta diventare la sua vittima. La Romano si trova ancora in coma farmacologico, le sue condizioni sono disperate.