Due giudici del tribunale di Perugia sono stati accoltellati da un cinquantenne originale della provincia del capoluogo umbro. Le vittime dell’accoltellamento sono Umberto Rana e Francesca Altrui, che erano impegnati in un’udienza civile. Arrestato immediatamente l’aggressore mentre i due togati sono stati trasportati presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia, a causa delle lievi ferite riportate. Oltre ai due giudici, sarebbe rimasto leggermente ferito anche l’ausiliario che è intervenuto per cercare di fermare l’uomo.

In base alla prima ricostruzione, si ipotizza che l’uomo sia entrato all’interno del tribunale armato di coltello (ipotesi che potrebbe mettere in dubbio il sistema di sicurezza del tribunale stesso…) e che abbia tentato prima di aggredire Francesca Altrui e quindi Umberto Rana, accorso in aiuto della collega. In seguito all’aggressione, l’uomo avrebbe tentato di fuggire via dal tribunale ma è stato braccato dalle forze dell’ordine, che una volta scattato l’allarme avevano sbarrato tutte le uscite dell’edificio.

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando avrebbe già disposto verifiche sui sistemi di sicurezza del tribunale di Perugia. In passato sono accaduti episodi simili, in altri tribunali, che hanno fatto mettere in discussione la sicurezza all’interno dei palazzo di giustizia. A tal proposito Orlando ha dichiarato: “Ho già chiesto che siano subito svolte le necessarie verifiche per comprendere l’esatta dinamica dei fatti ed accertare le falle nel sistema di sicurezza“.