È morto all’età di 80 anni Sergio Zaniboni, uno dei maestri del fumetto italiano, il disegnatore del popolare Diabolik.

Zaniboni è stato per oltre 35 anni la matita che ha dato forma alle avventure del personaggio Diabolik. Il fumettista è morto il 18 agosto, ma la notizia è stata riportata sui media solo lunedì.

Nella storia di Zaniboni non c’è stato solo il fumetto, anche se poi è diventata la sua attività principale. Quello che poi diventerà un simbolo del fumetto nero italiano ha infatti cominciato a lavorare come radiotecnico all’Enel, dopo una parentesi come grafico pubblicitario.

Successivamente Zaniboni ha lavorato per i fumetti all’età di 30 anni, debuttando sulla rivista “Horror”. Il suo primo disegno su Diabolik appare nel 1969, e in poco tempo ne è diventato la matita ufficiale. Diabolik è un personaggio ideato dalla sorelle Giussani, ma è per quanto riguarda l’aspetto che si attribuisce a Zaniboni la paternità dello spietato ladro. Dal 1999 al 2013 Zaniboni ha realizzato tutte le copertine del fumetto.