Un gruppo di adolescenti australiani ha salvato un piccolo delfino, probabilmente un cicciolo, rimasto bloccato sulla spiaggia. Dopo trenta minuti di faticosi tentativi, i giovani sono riusciti a liberare l’animale e riportarlo in acqua, dove pare si sia rapidamente ricongiunto con il suo branco. Una storia d’aiuto e di rispetto animale che ha fatto rapidamente il giro del mondo, diventando virale sui social network.

Il tutto accade nella zona occidentale dell’Australia, quando il gruppo di adolescenti si trovava nei pressi del Goegrup Lake, per un pomeriggio in kayak. Zachary Allegretta, Micheal Randall e Ryan Dalzell, tutti di 15 anni, hanno notato un cucciolo di delfino spiaggiato, probabilmente rimasto bloccato con l’arrivo della bassa marea. Spaventato e nervoso, l’animale si muoveva freneticamente nell’inutile tentativo di liberarsi, per questo i tre teenager hanno inizialmente provveduto ad accarezzarlo, così da calmarlo. Dopodiché, armati di molta pazienta, hanno rimosso la sabbia liberandolo. Sebbene la madre non fosse nei dintorni, nella zona pare viva una comunità stabile di delfini, quindi non è improbabile il cucciolo si sia rapidamente ricongiunto con il suo branco.

Fonte: UPI