Pomeriggio di terrore sopra i cieli dei monti della Laga, vicino ad Ascoli Piceno. Due caccia Tornado dell’Aeronautica militare sono precipitati fra i comuni di Venarotta e Olibria e l’impatto al suolo ha scatenato un ampio incendio che tuttora sta imperversando nelle aree boschive coinvolte. Secondo le prime ricostruzioni, i due caccia, impegnati in un volo di addestramento, si sarebbero toccati in volo, per poi schiantarsi al suolo già tra le fiamme:

Stavo lavorando al computer nella mia casa ad Ascoli Piceno, quando ho sentito passare un aereo sopra di me. Mi sono affacciato alla finestra e pochi secondi dopo, all’incirca dalla direzione opposta, ho visto giungere un altro caccia. Ho visto i due velivoli scontrarsi e poi l’esplosione“, ha riferito un testimone all’ANSA.

Per il momento non risultano vittime o feriti. I quattro militari, due piloti e due navigatori, sarebbero riusciti a lanciarsi fuori dai velivoli prima che questi precipitassero grazie al seggiolino eiettabile, ma risultano ancora dispersi. Anche gli incendi, per ora, non sembrano aver provocato feriti.

LEGGI ANCHE:

L’omicidio di Monasterace

Esonda il Lambro

Morti tre parenti del Papa