Tanta paura per i passeggeri del volo ET702 dell’Ethiopian Airlines decollato da Addis Abeba e diretto a Roma. Il boeing 767 della compagnia etiope sarebbe dovuto atterrare nella capitale italiana alle 4:40 della mattina ma è stato dirottato da un anonimo attentatore mentre si trovava nello spazio aereo del Sudan.

Fortunatamente il pilota è riuscito a mantenere la calma lanciando un allarme di sequestro a bordo ed è riuscito ad atterrare all’aeroporto di Ginevra. Lo riferiscono fonti della compagnia aerea etiope secondo cui tutti i 200 passeggeri e l’equipaggio sono incolumi e già al sicuro dopo che “l’aereo è stato costretto ad atterrare a Ginevra”.

L’aereo è stato scortato alle ore 06:05 sulla pista dell’aeroporto di Cointrin dagli aerei militari mentre lo scalo elvetico aveva cancellato tutti gli altri voli. Inizialmente fonti della sicurezza egiziana avevano ipotizzato che il volo fosse stato dirottato nello spazio aereo egiziano e stesse facendo rotta sulla capitale libica Tripoli. Secondo le prime informazioni, il dirottatore – immediatamente arrestato – sarebbe un cittadino etiope che chiedeva asilo politico in Svizzera. Al momento la situazione nello scalo elvetico appare normalizzata. Smentita, invece, la notizia che un secondo aereo della stessa compagnia sarebbe stato dirottato su Tripoli.

Seguiranno aggiornamenti….

LEGGI ANCHE

Aereo caduto in Russia : un boeing 737 esplode a Kazan

Venezuela Missoni, il 2008 e il possibile dirottamento

Aereo dirottato Londra: caos a bordo, partono due caccia